CucinaCuriositàParlano di noiTerritorio

Il vino Garganega in festa a Soave tra Sanuto e storia locale.

Il tour di Sanudo celebrato col vino in salsa medievale

Il vino prodotto con la Garganega coniugato alla storia locale, a Soave ha prodotto la manifestazione chiamata «Festa medioevale e del vino bianco Soave», che si è svolto nel borgo murato dal 18 al 20 maggio 2018. Chi è passato a Soave in occasione della “Festa Medioevale” ha potuto fare un salto indietro nel tempo di qualche secolo, per ritrovarsi fra antichi mestieri, giocolieri, sbandieratori, dame e cavalieri, che hanno animato la tre giorni organizzata dalla Pro loco, il tutto ricordando un personaggio storico ed importante per questa terra, Marin Sanudo. Tra le principali novità di quella edizione, ci fu il ritorno della cena medioevale nel cortile di Palazzo del Capitano, fu l’occasione di fare provare ai commensali l’emozione di un vero banchetto con pietanze medioevali. Per l’occasione era presente uno chef specializzato in questo tipo di cene d’altri tempi e la serata fu  accompagnata da giocolieri, musici e rappresentazioni in costume. La piazzetta del Soave come punto di degustazione in piazza Mercato dei Grani, dove l’attore principale ovviamente era il vino, quello prodotto con il Garganega, che porta il nome del paese, abbinato a specialità di pesce. L’Isola del Gusto in piazza Foro Boario, con tensostruttura e varie proposte di piatti tradizionali e l’ormai immancabile Fontana del vino, non potevano mancare anche in quell’edizione, quest’ultima una delle attrazioni che, ad ogni edizione tanti turisti dimostrano di apprezzare. Anche nel 2018, come detto prima l’ occasione è per ricordare un particolare personaggio e un avvenimento storico: l’approfondimento sarà incentrato sulla figura di Marin Sanudo, politico e storico veneziano, cronista tra il XV e il XVI secolo. Un convegno su Sanudo e la sua storia,  in sala Giuseppe Garribba dell’ex tribunale. Le sfilate con rievocazione storica, tra gli appuntamenti più attesi dai visitatori. Tra le due sfilate in programma alla domenica, una vede protagonista proprio Sanudo, accompagnato dagli Auditori Nuovi e figuranti in costume, che è partita da Porta Verona alle 10, per arrivare piazza dell’Antenna

VAI ALL’ARTICOLO